News




Come curo una nevralgia ai denti?

Le nevralgie dentali spesso compaiono in modo improvviso e danno la sensazione spiacevole di scossa elettrica o di essere punti da uno spillo. Generalmente è localizzato in corrispondenza di un singolo dente oppure si irradia a più denti fino a coinvolgere altre zone del viso. La sua estensione e intensità dipendono dalla causa scatenante e se ci sono altre patologie o processi infiammatori in atto. Tutte le nevralgie, come indica la parola stessa, interessano un nervo e di conseguenza anche la zona anatomica che è attraversata da quel nervo. 

Per cui possiamo avere delle nevralgie della polpa dentale, quindi che coinvolgono il singolo dente con piccolo ramo nervoso e possono essere scatenate da carie penetranti fino alla polpa, traumi, pulpiti, stimoli quali freddo o caldo eccessivi che sensibilizzano il dente. 

In altri casi abbiamo delle nevralgie che interessano rami nervosi più grandi ed estesi, ad esempio il nervo trigemino. Di conseguenza i sintomi saranno nelle zone in cui il nervo trigemino decorre e termina in rami più piccoli: fronte, aree cutanee esterne, occhi e naso, labbra, zone della mandibola/mascella e anche denti.

La gravità dei sintomi sarà differente da persona a persona ma sempre importanti. Le cause sono molteplici, per questo va sempre ricostruito il quadro di salute del paziente.

La terapia in un primo momento può essere farmacologica per alleviare i disturbi maggiori, ma poi va ricercata la causa sia che si tratti di nevralgia a livello dentale o che sia una nevralgia più importante. 

Prenota ora il tuo appuntamento : http://www.clinicafavero.it/prenotazione-visita